Ho l’Hotel più brutto del mondo e me ne vanto [Fotogallery]

1
3537

Iniziamo il nostro articolo, testando la tua preparazione:

Cosa hai appreso fino adesso sul modo migliore di fare marketing?

Che bisogna essere creativi. Certo. Che è necessario evidenziare le caratteristiche che rendono il tuo prodotto unico per il pubblico. Ovvio. Che bisogna essere sinceri … Ecco, oggi tratteremo un caso estremo di sincerità nella campagna marketing di una struttura alberghiera.

Va bene la sincerità, ma quando è troppo, è troppo!

Stiamo parlando del peggior albergo al mondo: si trova ad Amsterdam e si chiama “Hans Brinker Budget Hotel”, una struttura che ha fatto fortuna sfruttando le sue precarie condizioni igienico sanitarie.

Non ci credi? Allora guarda insieme a noi la campagna pubblicitaria che i gestori dell’hotel in questione hanno organizzato.
[nivo effect=”sliceDown” directionNav=”button” width=”424″ height=”600″]
[image]https://millionaire.it/wp-content/uploads/2_complaints1.png[/image]
[image]https://millionaire.it/wp-content/uploads/4_welcome.png[/image]
[image]https://millionaire.it/wp-content/uploads/eco-beer.jpg[/image]
[image]https://millionaire.it/wp-content/uploads/eco-entertainment.jpg[/image]
[image]https://millionaire.it/wp-content/uploads/eco-hairdryer.jpg[/image]
[image]https://millionaire.it/wp-content/uploads/eco-toiletpaper.jpg[/image]
[image]https://millionaire.it/wp-content/uploads/eco-towel.jpg[/image]
[/nivo]

Analizziamo il caso, partendo dal sito web dell’Hans Brinker Budget. Nella prima pagina di presentazione dei servizi si legge esplicitamente:

L’Hans Brinker Budget Hotel è orgoglioso di deludere i suoi clienti da quarant’anni.

Per evitare reclami, i gestori dell’albergo avvertono i clienti del rischio di malattie letali e infettive e di tutti i disservizi presenti nella struttura:

Coloro che desiderano pernottare all’Hans Brinker Budget Hotel di Amsterdam scelgono di soggiornarvi a loro rischio e pericolo e l’hotel declina qualsiasi responsabilità per gastroenteriti, esaurimenti nervosi, patologie letali, perdita di arti, avvelenamento da radiazioni, svariate malattie credute debellate dal diciottesimo secolo, peste nera, varie ed eventuali.

Una forma di sincerità che, anziché andare contro la struttura, non ha fatto altro che far lievitare il suo giro d’affari. L’albergo, infatti, sembra abbastanza popolare tra studenti ed escursionisti e le recensioni e i commenti che si leggono su riviste e web, sono entusiastici. A parte ovviamente qualche cliente sano di mente che è rimasto scioccato da ciò che ha vissuto.

Alla fine, dicono i gestori, la gente apprezza il loro senso dell’umorismo e azzera radicalmente le sue aspettative.

Un modo creativo e bizzarro di farsi pubblicità, portato quasi agli estremi. E, superata la sensazione di ribrezzo suscitata dalle immagini, una soluzione vincente per la struttura.

Nella gallery, puoi vedere una serie di immagini delle stanze dell’albergo e della genialità con la quale vengono trattati i disservizi. L’assenza di biancheria viene giustificata, ad esempio, come una decisione eco-friendly e un invito ai clienti ad usare le logore tende della stanza per asciugarsi dopo la doccia.

Se ti trovi ad Amsterdam e non sei un maniaco della pulizia, dunque, puoi sempre diventare un affezionato cliente di questa struttura. Stai sicuro che il tuo soggiorno non avrà niente da invidiare alle avventure di Indiana Jones!

Redazione

(Fonte Foto: sito web www.hans-brinker.com)

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.