Il “senza glutine” fa business

GFexpo Copia

Italiani popolo di celiaci? Pare di sì. Secondo l’AIC (Associazione italiana celiachia) gli intolleranti al glutine nel nostro Paese crescono del 10% all’anno. La Regione che detiene il primato è la Lombardia con oltre 23mila casi.

Un aumento che sta ponendo le basi di un mercato sempre più vasto di consumatori che vogliono liberarsi dal glutine:

Una ricerca mondiale attesta una crescita annua del 28% con un giro d’affari di 4.200 milioni di dollari e la previsione di superare 6.000 milioni nel 2017» spiega Mariapia Grandossi che ha ideato il Gluten Free Expo, la fiera che a Brescia riunisce consumatori e investitori del settore.

Numeri che danno vita a nuove opportunità di business, nell’alimentare (e non solo), nuove professioni ed eventi.

«Ho conosciuto una bambina celiaca e scoperto un grande business»

Andrea Greco, 30 anni, ex pasticciere, gestisce a Grosseto Il Carrettino, un ristorante-pizzeria 100% senza glutine: propone pizze, pasta, cannoli, cassate di alta qualità, richiesti anche da asporto.

Quali le difficoltà?

Gli ingredienti senza glutine costano di più: la farina e la pasta anche 10 volte quella tradizionale. Per avere prezzi in linea con la ristorazione classica e far tornare i conti bisogna stare molto attenti alle spese e contenere il più possibile il personale».

Consigli per cominciare?

Passione per la cucina, avvalersi di prodotti di qualità, contare su un buon bacino d’utenza e puntare sulla promozione».

INFO:  http://www.ilcarrettinogr.it/

Vacanze per celiaci

C’è poi chi ha creato un portale (www.vacanzeperceliaci.com) per viaggiatori gluten free. Il sito dell’azienda lettone, Arkimedia Communication, attrae 100mila visitatori e guadagna grazie alle inserzioni di hotel, b&b e agriturismi che pagano 98 euro l’anno per le inserzioni.

INFO: www.vacanzeperceliaci.com

Una cuoca per ogni intolleranza

Roberta Fetoni, romana, 35 anni, si è inventata una professione: la Wellness Cooking Trainer™ , che tradotto suona come “Cuoca del benessere”. Tiene corsi in cui insegna a preparare piatti gustosi anche a chi deve rinunciare a pane, pasta, latticini per celiachia o altre forme di allergie alimentari. Fornisce consigli sui prodotti da acquistare ai suoi clienti e sul Web collabora con un naturopata per offrire consulenze on line. Puoi leggere l’intervista completa (qui).

Quanto si può guadagnare dai corsi?

I prezzi dei corsi sono adattati al cliente. Il costo medio è di 70 euro a persona per tre moduli. Le classi sono formate da dieci persone e riusciamo a organizzare in media tre lezioni a settimana».

INFO: http://bit.ly/10vhFya

L’evento

Gluten Free Gourmet è l’appuntamento per chi vuole conoscere da vicino il mondo del gluten free. L’evento si svolgerà nelle giornate di sabato 18 e 25 maggio a partire dalle 16,00 nella location in Corso Garibaldi, 125 a Milano e coinvolgerà chef come Francesco Favorito, vero e proprio riferimento nella pasticceria e panificazione senza glutine.

INFO: www.glutenfreegourmet.it

Redazione

(Fonte foto: ©GFexpo)


Invia un commento